Seguici su Facebook

logo studio7 2 1
play 1 Ascolta la radio 

 

 



Macerata espugna Loreto nel primo derby

IMG 20171112 WA0023Medea Macerata che si aggiudica con un perentorio 3-0 il derby con la Nova Sampress Loreto e si proietta al secondo posto in classifica, approfittando dello scontro diretto tra Portomaggiore e Forlì, vinto per 3-0 da Portomaggiore, che dopo 5 giornate conduce in solitaria a quota 14, seguita da Macerata a 13 punti.

Veniamo alla partita, molto sentita anche da parte lauretana, come ha fatto capire in settimana il presidente della Nova Loreto Franco Massaccesi. Bell’atmosfera al Palaserenelli con il Collettivo Macerata giunto a sostenere gli ospiti, mentre in tribuna si fa sentire il tifo locale, tanto caldo verso i suoi giocatori quanto sportivo ed accogliente nei confronti dell’avversario (molto bello ed apprezzato il saluto pre-partita ai tifosi, ai dirigenti e ai giocatori di Macerata).
Coach Giannini parte con Javier Martinez opposto a fare la diagonale con Claudio Stella, in banda Ferrini con Angeli al posto di Paco Nobili di rientro dall’infortunio e Volpini con Marco Massaccesi al centro; nessuna sorpresa in casa Medea, con Pasquali che parte con il sestetto titolare delle ultime uscite.
Inizia la partita con Casoli al servizio. Nel primo set Loreto cerca di arginare la battuta degli ospiti (77% di ricezione positiva) ma non riesce a trovare la forza di arginare gli attacchi di Macerata: 3 su 3 per Alex Molinari (autore anche di un muro vincente), 4 punti per Scuffia (50% di efficacia nel primo set). Padroni di casa che iniziano dando battaglia ma che perdono terreno nella seconda parte di set (10 errori-punto per i ragazzi di Giannini) per poi cedere 25-18.
Secondo parziale con Macerata che continua a premere sull’acceleratore: assai poco fallosi i ragazzi di Pasquali, che riducono ulteriormente l’efficacia offensiva dei locali (da 44% a 25%) e conducono le danze in maniera ancora più marcata rispetto al primo set, anche grazie ad un’ottima performance di un capitan Casoli in costante crescita di forma (4 su 5 in attacco, 86% di ricezione positiva, 1 muro vincente nel secondo set per lui).
Nell’ultimo set Giannini prova a giocare la carta Nobili, mentre Pasquali dà spazio anche a Bussolari e Thiaw, facendo rifiatare Alex Molinari e Furiassi. Nulla cambia in una squadra quadrata in tutti i fondamentali, a partire da una ricezione (80% perfetta nel terzo set) che sta diventando sempre più pilastro del gioco di questa squadra. I padroni di casa non si arrendono e provano con il muro a rintuzzare gli attacchi di Macerata (4 quelli vincenti per Loreto nel terzo parziale) ma non basta per arginare Casoli e uno Scuffia che sta crescendo di efficienza con l’andare delle settimane. Finisce 3-0 e Medea che ora si prepara ad un altro derby, ancora in trasferta: Ancona.

SAMPRESS NOVA LORETO-MEDEA MACERATA 0-3
SAMPRESS NOVA LORETO: Oprandi 1, Volpini 3, Del Bianco (L2) n.e., Areni, Stella A. n.e, Martinez 10, Massaccesi L. 2, Angeli 2, Leoni (L1), Ferrini 8, Massaccesi M. 2,  Stella C., Silvestroni 3, Nobili. All. Giannini
MEDEA MACERATA: Molinari A. 8, Benedetti n.e., Casoli 12, Miscio 1, Medei n.e., Troiani, Molinari M. 6, Scuffia 17, Thiaw, Bussolari 2, Furiassi 3, Gabbanelli (L1), Valenti (L2) n.e. All. Pasquali
ARBITRI: Tramba-La Torre
PARZIALI: 18-25 (22’), 15-25 (21’), 15-25 (22’)

 

Condividi l'articolo

FacebookTwitterPinterest