Seguici su Facebook

logo studio7 2 1
play 1 Ascolta la radio 

 

 



Medea Montalbano: anche il derbissimo di ritorno è tuo

miscio sport macerateseQuanto sei bella, Medea! La formazione di coach Adrian Pablo Pasquali conquista il derbissimo anche al ritorno nell’ultimo week-end. Vittoria per 3-1 nel derbissimo del Marpel Arena contro una Paoloni Appignano che ha affrontato la sfida da par suo, come ci si attendeva, e ha fatto soffrire e non poco la capolista nell’ottava giornata del girone di ritorno del girone F della Serie D.

Già il primo set fa capire che nulla c’è di certo in questa partita: i maceratesi partono meglio, 5-8 al primo time out tecnico; la reazione della Paoloni non si fa però attendere e si va al secondo time out tecnico sul 16-14. Un divario che la Medea non riesce a colmare, contro Appignano che dal canto suo picchia fortissimo e porta a casa il parziale con il punteggio di 25-19. Primo set vinto dalla Paoloni, come all’andata, ma come all’andata la reazione dei biancoverdi sta per scatenarsi sul campo.

Il secondo set segue infatti il medesimo copione ma a parti invertite: Appignano all’inizio fa la voce grossa ma poi è la Medea che recupera nella fase centrale del set e manda in porto il parziale sul 21-15, riequilibrando il conto.

Ma è il terzo parziale quello chiave, visto come inizia e come finisce. L’inizio è infatti da incubo, un monologo appignanese: 8-4 al primo time out tecnico, 16-10 al secondo. +6 contro un avversario della qualità della Paoloni è un divario da recupero improbabile. Solo una squadra che ha almeno altrettanta qualità e una grande forza caratteriale può riuscirci. La Medea però ha entrambi questi requisiti e il recupero ha inizio, Macerata ricuce il divario (21-19) e poi sorpassa vincendo 25-23.

Una grande prova di forza che incanala l’incontro sui binari dei biancoverdi che conducono anche il quarto set nonostante la pressione costante di Appignano che, per nulla demoralizzata dal terzo set, ha ancora la forza di cercare il tie-break. Nonostante due match ball annullati però la Medea alla fine fa suo il derbissimo.

96 i punti della Medea, 94 quelli della Paoloni. Un dato che la dice tutta su quanto sia stata tirata questa partita. “Sapevamo che sarebbe stata una battaglia e così è stato – ha dichiarato il palleggiatore della Medea Montalbano Emanuele Miscio – Loro nelle ultime partite hanno fatto molto bene ed erano molto carichi. Sapevamo che dovevamo dare il 110% per riuscire a vincere. I parziali tirati lo dimostrano. Una bellissima partita di alto livello e siamo felicissimi di aver portato a casa il risultato”.

Medea Montalbano che quindi sale a quota 49 mantiene il suo +8 nei confronti di Città di Castello. Da sottolineare nelle fila maceratesi la prima convocazione in Serie B per Andrea Ricottini, centrale classe 1999, altro prodotto del settore giovanile del Montalbano Volley.

La gara sarà trasmessa in differita martedì 28 marzo alle ore 21 sul canale 611 del digitale terrestre delle Marche ed in simulcast sulla web tv di Radio Studio 7 (http://www.radiostudio7.net/radiostudio7tv).

 

PAOLONI APPIGNANO-MEDEA MONTALBANO 1-3

 

PAOLONI APPIGNANO: Calistri (L), Recine 10, Storani n.e., Santambrogio 1, Furiassi 3, Bussolari, Di Silvestre P. 15, Larizza J. 9, Larizza T. n.e., Cantagalli 22, Trillini 3. All. Rosichini

 

MEDEA MONTALBANO: Ricottini n.e., Sarnari, Miscio 2, Gemmi 14, Medei 7, Bruno 16, Molinari M. 10, Scuffia 15, Scarpi 1, Saltarelli 2, Cacchiarelli (L), Valenti n.e.. All. Pasquali

 

ARBITRI: Polenta-Brunelli.

 

PARZIALI: 25-19, 21-25, 23-25, 25-27.

 

Condividi l'articolo

FacebookTwitterPinterest