Warning: DOMDocument::load(http://www.radiostudio7.net/index.php?option=com_ninjarsssyndicator&feed_id=1&format=raw): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 404 Not Found in /web/htdocs/www.sportmaceratese.com/home/modules/mod_kcrssscroller/helper.php on line 30 
News da 7 Magazine

Seguici su Facebook

logo studio7 2 1
play 1 Ascolta la radio 

 

 



International TEC con la tua squadra del cuore

No, non si ferma la marcia dei campionati TEC, organizzati dalla Polisportiva Sport Communication in collaborazione con la Trementozzi Eventi Comunicazione.

Sbarca nelle Marche, infatti, dal 17 settembre, il calcio a 6, innovativa disciplina lanciata in collaborazione con l’Asc Marche, che patrocina l’evento. Non un campionato qualunque, perché due sono le regole basilari sul quale si imposta tutta l’organizzazione: si gioca con il nome della propria squadra del cuore e con le divise similari, che sarà possibile trovare presso il Macron Store di Montecosaro Scalo, partner del campionato.

International TEC è il nome prescelto dallo staff, perché rispecchia il ventaglio di squadre disponibili per partecipare, rigorosamente divise sulla base dei maggiori sei campionati mondiali: Italia, Spagna, Francia, Germania, Argentina, Inghilterra.

Le condizioni economiche per partecipare sono le stesse identiche di quelle già testate nel calcio a sette e calcio a 5: iscrizione sempre gratuita, quota gara 50 euro e tesseramento assicurativo di 5 euro a persona. Come da filosofia della Polisportiva, nel rispetto dei valori autentici dello sport, nessuna multa prevista e nessun costo ulteriore per cartellini gialli e rossi, oltre che per eventuali ricorsi sportivi.

“Il calcio a sei nasce dalla pratica diffusa di giocare, soprattutto tra amici, in cinque più il portiere su campi di grandi dimensioni che lo permettono – dice il presidente Emanuele Trementozzi - E la struttura del Centro Anthropos, 25x40, si adatta perfettamente a questa esigenza. Il regolamento tecnico previsto partirà dalla base del calcio a 7, con alcune modifiche importate dal futsal. Si gioca con il pallone da calcio, non a rimbalzo controllato, è previsto il tiro libero dai dieci metri al raggiungimento del sesto fallo e le rimesse laterale si effettueranno con le mani. L’idea di far giocare i ragazzi con il nome della propria squadra del cuore va incontro ad un’esigenza ben specifica: quella di esaudire, anche solo a livello amatoriale, il sogno di tutti i bambini. Sentirsi, per quell’ora di gioco, i dirimpettai dei propri idoli, indossando quel numero di maglia tanto voluto. Tante le iniziative previste, già sperimentate nei campionati in pieno svolgimento. Siamo nati per rivoluzionare il calcio amatoriale, per dare a tutti la possibilità di diventare campione del mondo. Proprio come nei sogni che, con il calcio a 6, diventeranno meravigliosamente realtà”.

Per info e pre-iscrizioni telefonare al 320-1742733 (Emanuele Trementozzi)

 

Condividi l'articolo

FacebookTwitterPinterest